Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

FONDAMENTI ROMANISTICI DEL DIRITTO EUROPEO

Corso Scienze economiche
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2019/2020
Crediti 6
Settore Scientifico Disciplinare IUS/18
Anno Secondo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 36
Attività formativa Attività formative a scelta dello studente (art.10, comma 5, lettera a)

Canale unico

Docente FELICIANTONIO COSTABILE
Obiettivi Il corso si prefigge di illustrare le caratteristiche fondamentali di alcuni fra i più importanti istituti del diritto privato romano alla base delle analoghe istituzioni degli stati dell’unione europea, come anche l’eredità che dall’esperienza della res publica romana hanno tratto le concezioni costituzionali del mondo moderno dopo la rivoluzione francese.
Programma L’eredità di Roma e di Atene nel diritto pubblico e in quello privato. La nascita della demokratía in opposizione all’aristocrazia nel mondo greco arcaico. La concezione della democrazia in Grecia e in Magna Grecia. Democrazia greca e respublica romana.
Autonomie locali e Stato centrale: problemi del mondo globalizzato nell’antichità e nel mondo moderno.
Autocrazia, democrazia e aristocrazia nella tradizione politica occidentale da Polibio al Novecento.
La giurisprudenza e l’amministrazione della giustizia: il principio antico della competenza concorrente e quello moderno della divisione dei poteri. L’indipendenza formale e il condizionamento sostanziale (politi-co-sociale) nell’amministrazione della giustizia.
Propaganda, finzione e realtà nella gestione del potere. Il condizionamento delle masse. La “propaganda” augustea. La “propaganda” delle Chiese Cattolica e Ortodossa nel medioevo e nell’età moderna. La propa-ganda per la captazione del consenso nei regimi del Novecento (Comunismo, Fascismo, Nazionalsocialismo, Franchismo). Il conformismo sociale come strumento di governo e di esercizio del potere.
Propaganda, finzione e realtà nella gestione del potere. Il condizionamento delle masse. La “propaganda” augustea. La “propaganda” delle Chiese Cattolica e Ortodossa nel medioevo e nell’età moderna. La propa-ganda per la captazione del consenso nei regimi del Novecento (Comunismo, Fascismo, Nazionalsocialismo, Franchismo). La promozione del conformismo sociale come strumento di controllo e di esercizio del potere. Tradizione democratica e tradizione autocratica in Europa.
“Legge divina” e legge dello Stato. La c.d. “Legge naturale”. L’Editto di Tessalonica. Dalla Lex Dei cristiana alla Sharia islamica. Relativismo e giusnaturalismo nell’età moderna: dibattito e conseguenze normative nell’età contemporanea.
Provvidenza e nesso di causalità nella tradizione del pensiero storico occidentale dal mondo greco-romano al II millennio. L’eredità greco-romana e illuministica nel progetto della costituzione federale europea e il di-battito sulle cosiddette “radici cristiane” o “giudeo-cristiane” dell’Europa negli anni 2004-2005.
La rivisitazione degli ideali politici della repubblica romana dall’Umanesimo alla nascita dello Stato moder-no. La Rivoluzione Francese e gli Sati liberali dell’Ottocento.
L’eredità nel diritto privato: dal diritto giurisprudenziale nella prassi e negli ordinamenti romanistici di età medievale e moderna al diritto codificato napoleonico ed alla codicistica occidentale (Codice Civile Nippo-nico, Codice Civile Zanardelli, Codice Civile Tedesco). L’influenza della tradizione romanistica nell’ex U-nione Sovietica e nei Paesi del Patto di Varsavia dopo il crollo del Comunismo e nella Repubblica Popolare Cinese a partire dall’ultimo decennio del Novecento.
Il valore della libertà nel suo percorso storico in Occidente.
I princìpi libertari e il garantismo nella formazione del “pensiero debole”: diritti individuali e collettivi.
Il trasferimento della proprietà dal diritto romano ai sistemi contemporanei.
Il trasferimento della proprietà e i fondamenti del diritto europeo. I.
Il trasferimento della proprietà e i fondamenti del diritto europeo. II.
La Scuola dei Glossatori e il Medioevo sapienziale.
Civil Law e Common Law. Mos Italicus, mos Gallicus e usus modernus Pandectarum.
Il significato dell’eredità di Roma per la formazione di un comune diritto europeo.

Modalità di erogazione della materia: il corso si svolge attraverso lezioni frontali e seminari.

Valutazione: è previsto un esame orale per accertare l'avvenuto apprendimento della materia.
Testi docente Felice Costabile (a cura di), Atene e Roma alle origini della democrazia moderna e la tradizione romanistica nei sistemi di Civil Law e di Common Law, Giappichelli Editore, Torino 2016
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1695510

Fax +39 0965.1695343

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1695306-7-8

Fax +39 0965.1695345

Indirizzo e-mail

Orientamento

Tel +39 0965.1695364

Fax -

Indirizzo e-mail


Segreteria studenti

Tel +39 0965.655293

Fax +39 0965.654177

Indirizzo e-mail

Didattica

Giurisprudenza - 0965.1695402

Indirizzo e-mail

Economia - 0965.1695402

Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail

Scienze Formazione P.- 0965/1695413-415

Indirizzo e-mail


Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram