Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

STORIA DELLA PEDAGOGIA E DELLE ISTITUZIONI EDUCATIVE

Corso Scienze della Formazione Primaria
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2018/2019
Crediti 8
Settore Scientifico Disciplinare M-PED/02
Anno Primo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 48
Attività formativa Attività formative di base

Canale unico

Docente ALESSANDRO SANZO
Obiettivi • Descrizione sintetica dell’insegnamento
L’obiettivo del corso è quello di introdurre lo studente allo studio della storia della scuola e dell’educazione in Italia dall’Unità ai giorni nostri, mettendo in
relazione i cambiamenti che hanno interessato il sistema d’istruzione del nostro Paese, da un lato, con le principali teorie pedagogiche e pratiche educative e,
dall’altro lato, con le coeve trasformazioni a livello sociale, politico, economico e culturale.

• Risultati di apprendimento attesi (articolati secondo i Descrittori di Dublino)
- Conoscenza e comprensione
Conoscenza e comprensione dei fondamenti cronologici e concettuali della storia della pedagogia e della storia della scuola italiana.
Conoscenza della storia dei principali musei pedagogici italiani.
Conoscenza dell’evoluzione della cultura materiale della scuola in Europa tra Otto e Novecento.
Conoscenza delle fonti relative alla storia dell’educazione, della scuola e delle istituzioni educative.
Comprensione della differenza tra la storia delle istituzioni e la cosiddetta “storia totale”, paradigma storiografico elaborato dalla “scuola delle Annales”.
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Essere in grado di individuare i principali cambiamenti avvenuti nella politica scolastica italiana tra XIX e XX secolo.
Capacità di stabilire collegamenti tra diversi avvenimenti e contesti (politici, sociali, economici, culturali).
Capacità di individuare analogie e differenze sia tra le diverse teorie pedagogiche sia tra le diverse pratiche educative.
- Autonomia di giudizio
Essere in grado di rielaborare criticamente le conoscenze acquisite, anche al fine di formulare proprie ipotesi interpretative in merito alle trasformazioni del sistema scolastico italiano dall’Unità ai giorni nostri.
- Abilità comunicative
Acquisire e saper utilizzare in modo appropriato, in relazione ai diversi contesti comunicativi e formativi, la terminologia pedagogica relativa alla storia dell’educazione.
- Capacità di apprendimento
Lo studente, infine, dovrà aver sviluppato le abilità di apprendimento necessarie per intraprendere ulteriori studi con un alto grado di autonomia (anche ai fini del futuro e costante aggiornamento professionale).
Programma • Programma del corso
Il corso è idealmente diviso in due parti, strettamente interconnesse.
La prima parte sarà dedicata alla ricostruzione e all’analisi della storia della scuola italiana dall’unificazione nazionale al recente passato. A tal fine, i cambiamenti del sistema scolastico italiano verranno messi in relazione con le principali teorie pedagogiche (in primis, per quanto concerne l’elaborazione dei programmi scolastici e la diffusione dei metodi educativi) e con le trasformazioni sociali, politiche, economiche e culturali.
Nella seconda parte si tratterà, invece, della storia dei musei pedagogici, con particolare attenzione al ruolo che essi hanno avuto – su basi eminentemente scientifiche – nel processo di: a) costruzione dell’identità nazionale; b) ammodernamento del sistema scolastico italiano; c) formazione/aggiornamento degli insegnanti; d) evoluzione della cultura materiale della scuola (libri di testo, sussidi didattici, suppellettili scolastiche ecc.) e trasformazione degli spazi di apprendimento. In tale contesto, si prenderà in esame il “Giornale del Museo d’Istruzione e di Educazione”, analizzandone, in particolar modo, il contributo alla sprovincializzazione del sapere e del dibattito pedagogico-didattico nell’Italia del secondo Ottocento e all’affermazione/evoluzione degli studi comparativi in educazione.

• Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento
Lo svolgimento delle prove di esame e la valutazione avverrà con le seguenti modalità: prova scritta, con tre domande aperte (durata: 75 minuti). Gli studenti che conseguono almeno 18/30 nella valutazione della prova scritta possono chiedere di sostenere una prova orale. Nella valutazione della prova scritta e dell’esame orale si terrà conto, complessivamente, dei seguenti indici generali di giudizio: ampiezza tematica e organicità della trattazione; correttezza lessicale specialistica; livello di approfondimento e capacità di collegamento teorico; capacità di rielaborazione critica delle conoscenze.
Testi docente S. Santamaita, Storia della scuola. Dalla scuola al sistema formativo, Milano, Bruno Mondadori, 2010;
A. Sanzo, Studi su Antonio Labriola e il Museo d'Istruzione e di Educazione, Roma Nuova Cultura, 2012.
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1695510

Fax +39 0965.1695343

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1695306-7-8

Fax +39 0965.1695345

Indirizzo e-mail

Orientamento

Tel +39 0965.1695364

Fax -

Indirizzo e-mail


Segreteria studenti

Tel +39 0965.655293

Fax +39 0965.654177

Indirizzo e-mail

Didattica

Giurisprudenza - 0965.1695402

Indirizzo e-mail

Economia - 0965.1695402

Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail

Scienze Umane - 0965/1695413-415

Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail


Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram