Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione AccessibilitÓ vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

Educatore socio-pedagogico: firmato il decreto per gli ambiti della salute

Il 27 ottobre 2021 è stato emanato il decreto previsto dall'art. 33 bis - D.L.104 - 14.8.2020, a firma dei Ministri Speranza e Messa, che definisce le funzioni e il ruolo dell'educatore professionale socio-pedagogico negli ambiti della salute.

Dopo l’approvazione dell’emendamento, a prima firma della Senatrice Vanna Iori, che stabiliva la definizione delle funzioni e del ruolo degli educatori socio-pedagogici nel presidi socioassistenziali, socio sanitari e della salute, si aspettava l’apposito decreto del Ministero della salute, d'intesa con il Ministero dall'Università e della ricerca, senza il quale l'applicazione della norma sarebbe rimasta su carta con serie conseguenze sulla qualità e sulla gestione di alcuni servizi di cura educativa.

Come ha recentemente ricordato la Senatrice Iori, con l'articolo 1, comma 594, della legge n. 205/2017 e successive modifiche e integrazioni, si stabiliva che l'educatore professionale socio-pedagogico opera, limitatamente agli aspetti socio educativi, nei servizi socio-assistenziali e nei servizi e nei presidi socio-sanitari e della salute. Il tratto specifico del ruolo di questa figura professionale ai sensi del comma 1 dell'articolo 33-bis del decreto legge n. 104/2020 è la dimensione pedagogica, nelle sue declinazioni sociali, della marginalità, della disabilità e della devianza. E proprio con riferimento alle attività professionali di cui al comma 2 dell'articolo 33-bis, le funzioni dell'educatore professionale socio-pedagogico sono identificabili all'interno della promozione della prospettiva pedagogico-educativa, con azioni volte ad evitare o comunque a contenere le difficoltà educativo-relazionali e le povertà educative, nonché con la costruzione di percorsi formativi per il potenziamento della crescita pedagogico-educativa e dei progetti volti alla promozione del benessere individuale e sociale, in ogni caso con riferimento agli apprendimenti estrinseci nell'ambito patologico ed riabilitativo.

Dopo molti incontri tra i soggetti coinvolti per costruire progressivamente un testo condiviso che chiarisse tali funzioni, specificando che gli educatori socio-pedagogici sono una professione non sanitaria, ma portatrice di competenze utili e riconosciute anche in ambito socio-assistenziale, socio-sanitario e della salute, è stato finalmente emanato il decreto chiarificatore di seguito allegato.
Si tratta di un importante riconoscimento della dignità professionale degli educatori socio-pedagogici, risorse importante per il welfare del Paese che operano per rispondere ai bisogni delle persone fragili.
L'emanazione del decreto, che sottolinea la collaborazione - senza sovrapposizioni - fra diverse figure professionali in un’ottica che valorizzi tutte le competenze, permetterà di potenziare le sinergie fra professionisti della cura (educativa e sanitaria), per il miglioramento continuo dei servizi.

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1695510

Fax +39 0965.1695343

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1695306-7-8

Fax +39 0965.1695345

Indirizzo e-mail

Orientamento

Tel +39 0965.1695364

Fax -

Indirizzo e-mail


Segreteria studenti

Tel +39 0965.655293

Fax +39 0965.654177

Indirizzo e-mail

Didattica

Giurisprudenza - +39 0965.1695402

Indirizzo e-mail

Economia - +39 0965.1695368

Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail

Scienze Umane - +39 0965.1695404

Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail


Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram