Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

COMUNICAZIONE VISIVA E DISEGNO

Corso SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Curriculum comune
Anno Accademico 2023/2024
Anno 1
Crediti 9
Ore aula 64

Modulo: COMUNICAZIONE VISIVA E DISEGNO

Crediti 8
Ore aula 48
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/17 - DISEGNO
Attività formativa Caratterizzante
Ambito Discipline delle arti

Docente

Foto Francesca FATTA
Responsabile Francesca FATTA
Crediti 8
Semestre Primo Ciclo Semestrale


Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Francesca Fatta
Per gli studenti di Scienze della Formazione Primaria, per gli studenti di Architettura e per i laureandi: chiedere un appuntamento inviando una mail a ffatta@unirc.it per il mercoledì mattina dalle 10:00 alle 13:00
  • Per gli studenti di Scienze della Formazione Primaria, per gli studenti di Architettura e per i laureandi: chiedere un appuntamento inviando una mail a ffatta@unirc.it per il mercoledì mattina dalle 10:00 alle 13:00 Scadenza: 2024-07-20
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Modulo: LABORATORIO DI COMUNICAZIONE VISIVA E DISEGNO

Crediti 1
Ore aula 16
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/17 - DISEGNO
Attività formativa Caratterizzante
Ambito Discipline delle arti

CANALE AL

Docente

Foto Gabriella CURTI
Responsabile Gabriella CURTI
Crediti 1
Semestre Primo Ciclo Semestrale

Informazioni dettagliate relative all'attività formativa

Per la didattica nella prima infanzia un aspetto importante da considerare è connesso alla possibilità di sviluppare l’intelligenza cognitiva. Questa si può sviluppare mediante la curiosità che pertanto deve essere adeguatamente stimolata. L’insegnante può aiutare il bambino a esprimere l’energia creativa che possiede soprattutto per agevolare l’acquisizione di abilità e competenze.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Arnheim R., Arte e percezione visiva, (ultima ristampa), Feltrinelli Editore, 2020 (Cap. IV Sviluppo, pp. 142-186).


Montessori M., Come educare il potenziale umano (originale 1947, ultima ristampa) Garzanti, 2009.


Curti G., La rappresentazione del progetto di Architettura, Jason, 1999 (Cap. I I Nuovi Codici del Disegno nelle Avanguardie, pp. 19-41).

 

Raffa P., Pop-Up Books. Three-Dimensional Books. In E. Cicalò (ed.). Proceedings of the 2nd International and Interdisciplinary Conference on Image and Imagination IMG 2019, Springer, 2020, pp. 1-12(2020).


Vattano S., Didattica del segno. Percorsi pedagogici, FrancoAngeli Open Access, 2020. 


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Disegnare e modellare - tra le tante attività creative - consentono di attuare molte sperimentazioni con il bambino inducendolo ad esprimere il proprio potenziale e l’energia creativa che possiede soprattutto per agevolare l’acquisizione di abilità e competenze. In aggiunta, possono aiutarlo nell’acquisire sicurezza e avviare il processo di costruzione della propria personalità.

Ciò premesso, il lavoro dell’insegnante che sceglierà di avvalersi del disegno e della modellazione sarà determinante per lo sviluppo intellettuale del bambino sia per sviluppare le sue capacità di osservazione, quindi per stimolare la sua creatività, sia per aiutarlo a esercitare la motricità e svilupparne le abilità manuali.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Non sono richiesti prerequisiti, tuttavia prima di cominciare sarà necessario che lo studente riprenda gli elementi base della conoscenza scolastica dei movimenti artistici del Novecento.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Mediante l’attività da svolgere nel Laboratorio si vuole simulare l’attività che ogni insegnante potrà svolgere in classe con i bambini.

Pertanto, poiché la conoscenza della struttura geometrica delle forme facilita la comprensione, mediante il tracciamento dei segni è possibile introdurre alcuni concetti base mentre suggerire di disegnare per riprodurre esempi, tra gli elementi naturali e artificiali, consente di fare associare all’osservazione del reale la sua effettiva conoscenza. Il processo di tracciamento, dapprima confuso e completamente libero, può essere successivamente orientato e guidato per la progressiva scoperta di ciò che caratterizza ogni cosa che circonda il bambino. Tutti gli elementi del suo spazio vitale possono avere aspetti interessanti, e proprio attraverso la conoscenza delle forme, si possono introdurre progressivamente importanti concetti per la conoscenza dell’ambiente, per lo sviluppo dell’intelligenza, per l’acquisizione del linguaggio.

L’esempio di attività da svolgere in classe con i bambini ha per tema: ARTEFATTO/FATTO AD ARTE


Modalità di svolgimento a partire dalla scelta di un’opera d’arte dei maestri delle Avanguardie Storiche del Novecento.

- effettuare una analisi geometrica dell’opera scelta (concordata con la docenza) che consenta di tracciare segni e forme per individuare gli elementi salienti;

-riportare su carta o cartoncino le forme geometriche primarie e attuare lo sviluppo bidimensionale della figura tridimensionale; 

- costruire i modelli tridimensionali delle figure geometriche semplici individuate; 

- realizzare una scultura mobile derivata dall’opera d’arte.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Per svolgere l’attività di laboratorio gli studenti potranno lavorare in piccoli gruppi.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

L’elaborato prodotto durante lo svolgimento del Laboratorio concorrerà alla valutazione complessiva prevista per l’esame di profitto del Corso di Comunicazione Visiva e Disegno (prof.ssa Francesca Fatta).

L’esame è individuale previa verifica della frequenza del Laboratorio come previsto dal regolamento didattico. 


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Obiettivo n. 4_Istruzione di Qualità


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023


Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Gabriella Curti
Veneredi ore 8.30 - Aula L6 (prima dell'inizio della lezione) previo appuntamento concordato per e-mail (con richiesta dettagliata sui contenuti) all'indirizzo: gabriella.curti@unirc.it
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

CANALE MZ

Docente

Foto Venera Paola RAFFA
Responsabile Venera Paola RAFFA
Crediti 1
Semestre Primo Ciclo Semestrale

Informazioni dettagliate relative all'attività formativa

Per la didattica nella prima infanzia un aspetto importante da considerare è connesso alla possibilità di sviluppare l’intelligenza cognitiva. Questa si può sviluppare mediante la curiosità che pertanto deve essere adeguatamente stimolata. L’insegnante può aiutare il bambino a esprimere l’energia creativa che possiede soprattutto per agevolare l’acquisizione di abilità e competenze.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Arnheim R., Arte e percezione visiva, (ultima ristampa), Feltrinelli Editore, 2020 (Cap. IV Sviluppo, pp. 142-186).


Montessori M., Come educare il potenziale umano (originale 1947, ultima ristampa) Garzanti, 2009.


Curti G., La rappresentazione del progetto di Architettura, Jason, 1999 (Cap. I I Nuovi Codici del Disegno nelle Avanguardie, pp. 19-41).

 

Raffa P., Pop-Up Books. Three-Dimensional Books. In E. Cicalò (ed.). Proceedings of the 2nd International and Interdisciplinary Conference on Image and Imagination IMG 2019, Springer, 2020, pp. 1-12(2020).


Vattano S., Didattica del segno. Percorsi pedagogici, FrancoAngeli Open Access, 2020. 


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Disegnare e modellare - tra le tante attività creative - consentono di attuare molte sperimentazioni con il bambino inducendolo ad esprimere il proprio potenziale e l’energia creativa che possiede soprattutto per agevolare l’acquisizione di abilità e competenze. In aggiunta, possono aiutarlo nell’acquisire sicurezza e avviare il processo di costruzione della propria personalità.

Ciò premesso, il lavoro dell’insegnante che sceglierà di avvalersi del disegno e della modellazione sarà determinante per lo sviluppo intellettuale del bambino sia per sviluppare le sue capacità di osservazione, quindi per stimolare la sua creatività, sia per aiutarlo a esercitare la motricità e svilupparne le abilità manual


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Non sono richiesti prerequisiti, tuttavia prima di cominciare sarà necessario che lo studente riprenda gli elementi base della conoscenza scolastica dei movimenti artistici del Novecento.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Mediante l’attività da svolgere nel Laboratorio si vuole simulare l’attività che ogni insegnante potrà svolgere in classe con i bambini.

Pertanto, poiché la conoscenza della struttura geometrica delle forme facilita la comprensione, mediante il tracciamento dei segni è possibile introdurre alcuni concetti base mentre suggerire di disegnare per riprodurre esempi, tra gli elementi naturali e artificiali, consente di fare associare all’osservazione del reale la sua effettiva conoscenza. Il processo di tracciamento, dapprima confuso e completamente libero, può essere successivamente orientato e guidato per la progressiva scoperta di ciò che caratterizza ogni cosa che circonda il bambino. Tutti gli elementi del suo spazio vitale possono avere aspetti interessanti, e proprio attraverso la conoscenza delle forme, si possono introdurre progressivamente importanti concetti per la conoscenza dell’ambiente, per lo sviluppo dell’intelligenza, per l’acquisizione del linguaggio.

L’esempio di attività da svolgere in classe con i bambini ha per tema:

ARTEFATTO/FATTO AD ARTE

Modalità di svolgimento a partire dalla scelta di un’opera d’arte dei maestri delle Avanguardie Storiche del Novecento.

- effettuare una analisi geometrica dell’opera scelta (concordata con la docenza) che consenta di tracciare segni e forme per individuare gli elementi salienti;

-riportare su carta o cartoncino le forme geometriche primarie e attuare lo sviluppo bidimensionale della figura tridimensionale; 

- costruire i modelli tridimensionali delle figure geometriche semplici individuate;

- realizzare una scultura mobile derivata dall’opera d’arte. 


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

Per svolgere l’attività di laboratorio gli studenti potranno lavorare in piccoli gruppi. 


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023

L’elaborato prodotto durante lo svolgimento del Laboratorio concorrerà alla valutazione complessiva prevista per l’esame di profitto del Corso di Comunicazione Visiva e Disegno (prof.ssa Francesca Fatta). L’esame è individuale previa verifica della frequenza del Laboratorio come previsto dal regolamento didattico.


Ultimo aggiornamento: 27-09-2023


Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Venera Paola Raffa
2 Mercoledi ore 12:00-13:00 dip ArTe stanza 17
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online non pubblicato

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1695510

Fax +39 0965.1695343

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1695306-7-8

Fax +39 0965.1695345

Indirizzo e-mail

Orientamento

Tel +39 0965.1695364

Fax -

Indirizzo e-mail


Segreteria studenti

Tel +39 0965.655293

Fax +39 0965.654177

Indirizzo e-mail

Didattica

Giurisprudenza - +39 0965.1695402

Indirizzo e-mail

Economia - +39 0965.1695368

Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail

Scienze Umane - +39 0965.1695404

Indirizzo e-mail Indirizzo e-mail


Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram